La sbrisolona

La sbrisolona

 Parliamo delle mandorle, nelle quali puoi trovare la vitamina E, efficace antiossidante che può diventare un importante agente contro la formazione della cataratta e contro la degenerazione maculare.

Eccovi quindi una dolce ricetta con le mandorle, la sbrisolona che arriva dalla vicina Lombardia, nello specifico da Mantova. Avendo origini contadine risultava essere un dolce povero ma ricco di ingredienti, che, al giorno d’oggi è sinonimo dell’eccellenza culinaria italiana, e quindi molto apprezzata anche all’estero.
Nel tempo gli ingredienti si sono raffinati e dove in passato c’erano farina di mais, strutto e le nocciole, ora troviamo nella ricetta burro, farina di grano insieme a quella di mais e le ben più pregiate mandorle.
Un dolce da rompere con le mani e gustare in ogni momento della giornata, magari accompagnato da un vino dolce: Passito, Vin Santo o Malvasia.

Ingredienti
Farina 00 200g
Farina di mais fioretto 200g
Mandorle 50g
Mandorle pelate 150g
Baccello di vaniglia 1
Strutto 100g
Tuorli 2
Burro 100g
Scorza di 1 limone
Zucchero 200g

Preparazione

Frullate non troppo finemente le mandorle pelate e quelle non pelate ( tenendone da parte 50g di intere per la guarnizione). In una ciotola unire il burro e lo strutto alle mandorle tritate, poi aggiungete la farina di mais, la farina 00 e la scorza di limone grattugiata. Dopo aver mescolato brevemente unite i semi della bacca di vaniglia e ¾ dello zucchero.
Miscelate gli ingrediente a mano e per poco tempo, in modo tale da non scaldare l’impasto, per ultimi incorporate i tuorli.
Imburrate una tortiera da 32 cm di diametro e distribuite due terzi dell’impasto a pioggia, senza compattarlo sul fondo. Mescolate al restante impasto le mandorle che avevate tenuto da parte e amalgamate velocemente al composto.
Distribuite uniformemente sulla superficie lo zucchero rimasto e infornate: 50 min. a 180 gradi nel forno statico preriscaldato o 40 min. a 160 gradi nel ventilato.
Quando sarà cotta lasciatela raffreddare del tutto su una gratella prima di servire.